Sempre piu’ preoccupati in casa Apple dopo le stangate della borsa Americana e dalla diminuzione della vendita degli iPhone.

Un’era cominciata 12 anni fa con il primo discorso globale di Steve Jobs, in cui il genio statunitense lanciava sul mercato una visione capace di stravolgere abitudini e futuro di tutti: il primo iPhone.

Cook attribuisce questa crisi anche alla congiuntura economica negativa nei mercati emergenti, per esempio, ma anche un minor numero di acquisti di nuovi di iPhone in sostituzione di quelli vecchi da parte dei clienti fedeli rispetto a quanto preventivato.

Il report mette in evidenza come l’ASP sia aumentato di 220$ nel corso degli ultimi 10 anni – una crescita di circa il 40% – e che meta’ di questo incremento sia avvenuta solo nell’ultimo anno. Insomma, appare chiaro che il mercato richiede un nuovo approccio da parte della casa di Cupertino che ora, dopo anni di guadagni impensabili per ogni altro produttore, potrebbe essere costretta a rivedere il suo margine di profitto per contrastare gli effetti di questa crisi.Pubblicato il 28/01/2019