Dire soddisfatti è dire la prima sensazione che abbiamo avuto quando dopo mesi di sviluppo abbiamo pubblicato Lookface, prima nello Store di Google e poi in quello di Apple nel periodo di dicembre 2017.

Aspettarci dopo uno sviluppo di un App di questo tipo che incontra parecchi problemi di server con parecchi Crash segnati da una banda che non bastava mai è una grande soddisfazione, gli utenti si sono impegnati a diventare dei veri tester quotidiani lasciando sempre più feedback positivi e molti non, che sono serviti a capire e risolvere le decine di problemi che un app di videochat sostiene quotidianamente .

Pensare che in un anno arrivassimo a 200.000 utenti sarebbe stato troppo ottimistico o forse irreale però oggi lo possiamo gridare ai 4 venti, ci siamo anche noi, i nostri sviluppi ci danno ragione e le indicizzazioni delle nostre app rimangono sempre sotto i riflettori degli Store.

Abbiamo da poco lanciato 100$ e in pochi giorni ha raggiunto i 10.000 scaricamenti speriamo che conduca la stessa strada di un app felice e divertente come quella di Lookface.

Sulla scia delle elezioni presidenziali del 2016, lo sviluppatore di app Leo Sussan era infelice e cercava un modo per diventare piu attivo politicamente. Quindi si offri volontario per un candidato del Congresso da lungo tempo, Alexandria Ocasio-Cortez, 29 anni, a New York.

Dato che era un impiegato a tempo pieno in una startup immobiliare, Sussan ha offerto le sue capacita di programmazione alla campagna durante i suoi orari di apertura. L’app che lui e il suo socio in affari Jake Degroot hanno creato, Reach, ha reinventato il modo in cui i volontari hanno trovato altri elettori affettuosi e, in ultima analisi, ha contribuito a far eleggere Ocasio-Cortez.

Storicamente, le campagne politiche hanno raggiunto gli elettori attraverso un processo chiamato “propaganda” o il contatto diretto con le persone porta a porta. Le app in genere hanno facilitato questo processo offrendo ai volontari sul campo un modo semplice per accedere a un elenco di elettori compilato dal Partito Democratico.

L’elenco dei potenziali elettori e stato in genere costituito dai dati di voto storici e dalla registrazione delle parti. I volontari lo userebbero per trovare elettori solidali, bussare alle loro porte e chiedere loro una serie predeterminata di domande, in genere sul fatto che probabilmente avrebbero votato per un candidato specifico.

Ma l’app di Sussan – Reach – era diversa. Ha reso piu facile per i volontari trovare elettori nuovi di zecca, indipendentemente dal fatto che avessero votato in una precedente elezione o registrati come democratico in passato. Era una soluzione tecnologica a uno dei principi chiave della campagna: Ocasio-Cortez voleva espandere l’elettorato e aiutare piu persone a prendere parte al processo politico. Anche Sussan lo ha fatto, quindi ha costruito l’app con questo principio fondamentale.

Ora, utilizzando Reach, i volontari sono stati in grado di indirizzare facilmente nuovi elettori per strada, al centro commerciale o praticamente ovunque a cui potevano pensare e registrare le loro interazioni. I propagandisti non erano piu limitati a un elenco di persone che avevano votato per un democratico in passato o erano iscritti al Partito democratico. Invece, potrebbero aggiungere nuovi nomi e informazioni di contatto alla lista sul posto. Inoltre, ha aiutato Reach a lavorare su tutte le principali piattaforme, tra cui iOS, Android e browser Web, rendendo piu facile l’accesso alle persone giuste.Pubblicato il 28/01/2019

Ogni utente Android dovrebbe tenere a portata di mano una app text-to-speech. Non e’ necessario avere un handicap visivo per godere dei benefici. Ad esempio, ti permetteranno di ascoltare le notizie sul tuo tragitto giornaliero, recuperare i messaggi di testo a letto o persino guardare i tuoi ebook preferiti senza guardare lo schermo. Ma quali app text-to-speech Android sono le migliori? Continua a leggere per scoprirlo.